My Atlantic crossing with Momo

ENG
In Spring 2013 I flew to Dominican Republic to start the refitting of the sloop Momo, a Dutch steel hull made in 1962. The program was to deliver the boat after the refitting from the Dominican Republic to Brittany, the French paninsula stretching out West of continental France.

That meant crossing the North Atlantic West to East, actually the less comfortable direction. Unlike the East to West route this course cannot rely on the trade winds, the winds blowing for whole months in the same direction. This is the reason why lots of leasure sailors cross the Atlantic East to West never deciding to come back by their own.
In this crossing you sail in a balance.. the deal is to negotiate a route not too far North in the storm path either not much South where calms and variable winds are ruling.
This is particularly true for little boats like the Momo where fuel autonomy is little and there is not a self-pilot.

We satisfactorily completed the crossing with a stop in Bermudas and the Azores. We entered the English Channel heading to Plymouth, our port of entry in Europe. At this stage the proper crossing was completed and the following Channel crossing to Brittany was an easy (though slepless) leg.

Click here or select Category ‘Momo’ for the full account

momotrip

ITA
A inizio primavera 2013 mi e’ stata affidata la barca a vela in acciaio Momo perche’ la rimettessi in condizione di attraversare l’Oceano dalla repubblica Domenicana fino alla Bretagna.

La transatlantica a vela Ovest-Est e’ piu’ complicata rispetto alla sua sorella, la Est-Ovest. In quest’ultima infatti si trae beneficio dai venti costanti che soffiano da Nord-Est, gli alisei che in pratica, con una buona pianificazione rendono molto alte le probabilita’ di navigare costantemente con il vento favorevole. Navigando da Ovest a Est invece le finestre meteo favorevoli sono piu’ ridotte, le possibilita’ di vento contrario piu’ alte e maggiori i rischi di bonacce (per chi navighi troppo a Sud) o di tempeste (per chi navighi al di fuori della stagione favorevole).

E’ stata una traversata priva di grossi venti, molto lenta ma non per questo priva di forti emozioni. Abbiamo avvistato cetacei di ogni tipo e dimensione, squali, tartarughe acquatiche, pesci volanti. Tonni ci hanno seguiti da vicino ininterrottamente per ore. Gli uccelli marini ci hanno tenuto compagnia nelle notti stellate e in quelle nere di pece dove sembra di navigare nel nulla. Abbiamo visitato isole dalla bellezza inaspettata: Bermudas, le Azzorre e fatto crociera costiera in Inghilterra e Francia.

Ma la vera avventura è stata la preparazione di una barca che ho trovato in condizioni disastrose quando sono arrivato ai Caraibi dall’Europa. L’organizzazione di lavori di ripristino in un Paese difficile coma la Repubblica Domenicana, le relazioni difficili con una burocrazia corrottissima…

Clicca qui o selezion la categoria ‘Momo’ per i post relativi alla traversata

Advertisements

6 thoughts on “My Atlantic crossing with Momo

  1. Ciao Fra,
    adesso che ho il blog ti posso seguire lungo il tuo viaggio…insieme a tutte le persone che incontrerai e a tutte le avventure che dovrai affrontare. In gamba mi raccomando!..un abbraccio e good luck Isa x

  2. Nice map Francisco!! Hope you will enjoy your trip.

  3. Ciao Francesco, sono Francesca, Clifton, quello barbuto che porti con te, ha vissuto mesi a casa mia e gli vogliamo tanto bene, riportamelo tutto intero per favore, erano anni che aspettava finalmente di imbarcarsi. Perché Oslo e non Valencia, dove sto io? Con tutti i soldi che hanno speso per il porto dell’America’s Cup, almeno saresti entrato alla grande

    saluti

  4. Ci sono anch’io ! e come Francesca voglio bene a Clifton e anche a te Francesco… Il fatto che mi sento anche un po’ responsabile della votra amicizia eh! ricordate che vi siete incontrati in Real life a casa mia!
    dunque tornate interi e lo sai già Francesco: c’è tanto spazio nei porti bretoni !

  5. Good luck, what you are doing is extraordinary!

  6. bella avventura siete dei grandi .
    sandro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s